Cartata di resche - UIFPW08

sabato 31 ottobre 2009

Ph. Still loving you



Ph. Ti regalo una rosa


..mille te ne donerei..

Ph. Moments


Duecento quaranta volte

Duecento quaranta volte ti amo
e se non basta...
ricomincio da capo..

Ph; Celeste Aida


Della tristezza

Della tristezza ne ho fatto un'amica con cui condividere momenti d'ombra,
che spesso mi fanno compagnia..
non ho nascosto alcun peccato
adesso... non lasciatemi andar via..

Ph. Fratelli d'Italia...


Poi...

Ho visto passare la sera tra le mie mani
nulla è rimasto se non il tuo profumo

la dolcezza senza fine mi rimane tra gli occhi
in un sospiro lungo un bacio
che tra i tuoi capelli perdo seguendoti
sino alla fine del giorno

poi.. accenderò il silenzio e ascolterò il mio cuore.

venerdì 30 ottobre 2009

Ph. Perche non rispondi..


Ph. Emozioni


With or without you

Lascio le mani che lasciamo le mie
lascio i tuoi occhi che lasciano i miei
lascio le tue lacrime sulle mie
non lascio le tue labbra che sono mie..

Ph. Linea d'antico


Punti di vista

Adesso voglio vederti
adesso voglio ascoltarti
adesso che ragione hai
cattedrali costruirai
tra la sabbia delle formiche
che tra i miei libri non ho.

In My Secret Life . Leonad Choen





Ph. Compieta d'allori



Gli occhi dei tuoi occhi

Guarderò avanti con gli occhi dei tuoi occhi
e vedrò cio che vorrei sognare.

Ph. Cercami


Do not tell me why

Non chiedermi perché la tristezza mi colora il viso di malinconia
non chiedermi perché questa musica non mi porta da te
non ho che un soffio di vento e pochi sogni
per seguire questa strada lungo il mare della sera
che dove curva il fiume non trova pace.

Non chiedermi perché continuo ad aspettarti
perché non troverò risposte
non chiedermi perché continuo a fumare,
a morire, a sognare
non chiedermi perché i tuoi capelli sul viso mi fanno impazzire
perché non li ho....

Ph. Quel che conta non sono le parole


giovedì 29 ottobre 2009

Ph. Ricorda di ricordare


Nè di vento nè d'amore

Perché continua a passarmi il tempo addosso e più non mi riconosco,
perché chiedo al vento emozioni che la malinconia porta via..
vorrei la luna che ho perso.
Ho perso i dettagli,
ho perso l'attenzione,
ho perso i segni del tempo che sbiadiscono con il dolore,
ne di vento ne d'amore vestirò l'anima mia,
che tra i sogni neppure di felicità vola via..
che ragioni posso darti se la notte giovane non lo è più,
che desiderio posso nascondere tra le mani ancora che non abbia i tuoi occhi.

mercoledì 28 ottobre 2009

Ph. Contrario disperso


Domani 30 ottobre

Dove non so cercarti so di trovarti
e sarà un splendida giornata in un immenso campo di girasoli..

Ph. Poi mi ritrovo a parlare..


Passaggio in India

Ho cercato di chiudere gli occhi e immaginare di volare..
quando li ho riaperti mi sono ritrovato a sognare.

Ph. Linea d'ombra


Ph. Questione di sguardi


Frammenti di luna

Perchè talvolta guardandomi allo specchio non mi riconosco
mai uguale a ieri.
Eppure sono sempre io
o e forse la mia anima dispersa
che decide di cambiare idea ogni giorno

martedì 27 ottobre 2009

"Infinite possibilità" LA CRUS





Ph. Questioni di pensiero



Capitolo 27



Capitolo 27 - 2^ Parte

-->
La distrazione lo travolse guardando i meravigliosi luoghi della bella Sicilia le splendide spiagge, il mare blu stampato per le mura della sala di aspetto. Essi lo avvolsero in un sogno, un sogno fantastico come un albergo a 5 stelle dove la colazione puoi seguirla in camera a qualsiasi ora della mattinata.. con calma.
L’attesa si esaudì in un istante presentando il biglietto di imbarco e il documento di identità: “ Buon viaggio signore!” Grazie”, rispose sorridente alla signorina simpatica che lo aveva chiamato all’imbarco. In un baleno era sull’aereo.
Nonostante il breve tragitto si trovo a Roma. Roma città aperta, Roma capitale, Roma dai mille volti. Lui a Roma. Era stato già nella capitale tante volte, ma ogni volta ricordava sempre la prima. Il volo sul Hercules C 130 dell’esercito a costo di un caffè. Il rumore assordante la mancanza di pressurizzazione ed il film Airport 70.
“Avrò fatto male a partire di fretta”.. “forse era meglio pazientare un po”..Continuava a pensarci camminando per Roma, “dovevo partire domani”. Avrei avuto più tempo per riflettere, avrei avuto..
No ho fatto quello che sentivo ed ora sono qua. Ma qua dove. Ma cosa ci faccio io a Roma? Perché sono a Roma, Roma …se tutte le strade portavano a Roma di certo mi trovavo li.
Camminando sentivo il cellulare nella tasca della giacca battere contro il cuore ed il sistema vibrante portava lo stesso ad una aritmia dolce palpitante sincera; ma era la fretta di arrivare che abbandonava tutti i pensieri era l’emozione di vederla, sentirla, toccarla… Mi giravano le auto a rallentatore attorno e le persone passavano distratte e non mi rendevo conto che camminavo in mezzo alla strada dentro una nuvola di profumo di rose, altro che rose mi decisi a comperarne tredici, mi sentivo ridicolo, e mi chiedevo se ero io o non ero io.. ero io. La sua immagine riflessa nella mente ...lei bella emozionante , mi restava nella retina ogni qual volta chiudevo gli occhi e la sognavo.
Con un bellezza senza pari, semplice come il colore del sole appena alzato…
Vado in treno o in autobus? Deciderò strada facendo. (segue..)

Ph. I'm looking for..



Chi ha peccato..scagli la prima pietra e se non ha la faccia per farlo giudichi se stesso".

La nebbia lungo i tuoi fianchi..

So che lungo i miei sentieri non troverò le tue parole
so che il vento non lascerà tregua che al destino
so che questo pioggia continua ad abbracciarti senza fine..
vorrei rinascere ancora una volta per sognarti da vicino
la nebbia lungo i tuoi fianchi, non sa di ciclamino

lunedì 26 ottobre 2009

Ph Poi la chiamano ..estate


Terza a sinistra... nessuna a destra

Non è l'emozione che mi accappona la pelle
ma la voglia di gridarla che mi fa volare.
Terza a sinistra..
nessuna a destra.

Ph. Era d'acqua


Ph. L'attimo


Ti amo

Ho da dirti due parole..
solo due ..distanti
al chiaro di una luna che non teme orizzonti
all'emozione che di primavera ne ricordo l'inizio
alla fantasia che gioca e fa l'amore con l'allegria.
Ho da dirti due parole..
che non trovano fine
al di la dei temperamenti e dei turbamenti
che non sei mia..

Ph. Area 51


Ph. L'arte da parte


domenica 25 ottobre 2009

Il silenzio non ha colori

l silenzio non ha colori quando oltre
non trovo te ad aspettarmi tra il profumo della vita che passa
e quel senso di solitudine che tiene compagnia
dove la musica forma note di pianto che non so capire.

Il silenzio non ha colori quando non incontro i tuoi occhi
quando non sfioro le tue labbra,
quando cercandoti attorno sogno
ne, le parole, senza di te
possono dipingerti così bella come sei.

Scala B quarto piano

Quando ogni istante fa estate ..ne rubo il silenzio per godermi il vento caldo della vita.

PH. La tua bellezza non ha confini..



..per questo mi piaci da morire..

Ph. Volo libero



Ph. Pensiero stupendo


Il mio cielo

Quando torno a tra i miei pensieri
non mi rimane molto per sognare
per questo rimango a guardare..

Premio "ALMA CON ARTE"



http://wwwsietetorena.blogspot.com/
Obrigado Siete - Enrique

venerdì 23 ottobre 2009

Ph. Linee di pensiero



Ascolterò le tue parole

Ascolterò le tue parole come sempre...
dolcissime, come piume che svolazzano al vento...
Mi lascio accarezzare dalle tue melodie come sempre...
dove ogni strofa racconta di te e del tuo essere...
Verrà il tempo che ti parlerò di me...
verrà il tempo che gocce d'acqua non saranno più pungenti sul mio corpo...
ma docili carezze.
Ti ammiro per quello che sei...
per quello che riesce ad esternare.
Sono fiera d'esserti amica...dolce notte.

Ph. Il mio tempo non passa mai

Sono qui

Ho sposato mille idee non sono state sempre colorate.
Sono state sincere in un'oceano di problemi
forse avrò scelto le strade sbagliate
ma sono qui .

giovedì 22 ottobre 2009

Ph. Il silenzio


Ph. E ora ..che hai deciso ...

Ph. Non parli più...fratello..


La rabbia di Jack.... benvenuti all'inferno fratello

E tu fratello perché mi stai guardando negli occhi
dove la tua libertà tesoro..
nei lager nei quartieri di merda in cui vi hanno ficcato come bestiame
che cosa vi aspettavate di diventare "Onorevoli" ??
Vi tengono in vita solo perché dovete comprare..
"consigli per gli acquisti" ....bastardi..
Il tuo primo stipendio sarà commisurato all'acquisto dei bisogni che vi hanno sparato in televisione
ti senti morire fratello e questi che ti offrono,... un MAGNUM
e lo fanno leccare da una ragazza con una lingua da formichiere..
prova a offrirle un "cremino" e guarda dove ti manda
cosi hai una paura fottuta ma scherzi e fai finta di niente...e fai finta di niente
tuo padre è alcolizzato fai finta di niente
tuo padre muore di cancro ..fai finta di niente fai finta di niente
cazzo..forse ho l'AIDS fai finta di niente
fai l'amore con lei, e fai finta di niente
perché non hai più niente dentro niente
non ti hanno lasciato più niente dentro ti hanno fottuto
ti hanno sbattuto dentro e hanno gettato le chiavi..
chi di noi due era nel braccio della morte fino a ieri
io o te?
Benvenuti all'inferno fratello.

Ph. A manna


Capitolo 27


Capitolo 27

Fece in fretta. Raccolse le sue cose con calma, guardò l’orologio, le 14,00 prese la borsa fotografica e prese la metrò. Non era certo dei suoi pensieri, non era forse convinto delle scelte, ma una cosa lo affascinava, l’entusiasmo della vita. Correva lo sguardo attraverso il vetro e nulla capiva se non l’immaginario della sua storia, spavaldo, siero sincero e falso.

Le immagini, il panorama non emozionavano la sua mente, continuava a vedere oltre il vetro del finestrino smarrito, fisso, attonito in silenzio. Il treno correva ma il tempo non passava mai.
Voleva già essere la, voleva e lo desiderava, la tra le montagne a cinque gradi di temperatura e lui con la camicia con le maniche corte a cantar vittoria. Lui ad essere presente, Io c’ero, Io sono qua.

Continuava a percepire quel senso di libertà che quasi aveva dimenticato, chiudeva gli occhi e si ritrovava su una collina con le braccia aperte con il vento in faccia a volare. Fu distratto dalla fermata presso l’aeroporto e nella distrazione fece fatica a tornare con i piedi per terra ma doveva partire, Raccolse le sue cose e in un baleno si trovò seduto ad attendere l’aereo, continuava a guardare l’orologio elettronico nel cartellone dei voli e l’orologio, come aspettasse un figlio, una vincita, un amore. (segue..)

Ph. So che mi perdonerai...


Tempo verrà..

Tempo verrà che ascolterò le tue parole,
tempo verrà che ne sentirò il profumo,
saranno semplici, come i tuoi occhi e belli come il cielo..
tempo verrà e li vedrò passare con voli radenti
per trasformare la malinconia in allegria..
tempo verrà che non smetterò di sognare.

mercoledì 21 ottobre 2009

Ph. Torno subito



Ph. Scusami


..non voglio annegare nella nostalgia,
aiutami a colorare questa notte che passerà via..

E' come è

Non ho da suonare che con le mani note sbiadite
non ho che da cantare nel silenzio
aspettando il sorgere del sole
che solo mi fa compagnia:
è come è
è come l'armonia di un volo di rondini
è come un assolo di violino
è come la gelosia che mi chiude gli occhi
bellissima.

IV^ Kreativ Blogger



CARTATADIRESCHE. Blogspot.com

Grazie CHIARA, grazie di cuore.

http://biancheggiando.blogspot.com/

Ph. I colori dei tuoi occhi sono l'infinito


Voglia di volare

A volte mi accorgo
che non sono le parole che cerco
per dire ciò che voglio,
ma la voglia di volare.

martedì 20 ottobre 2009

Ph. Chiedimi ti risponderò nel silenzio delle parole



..che continuerò a non dirti mai...

Il vento della ragione

Ascolto il vento della ragione che non mi porterà lontano..
ho poca da dire e troppo da ascoltare..
E quando le emozioni si esauriscono irreparabilmente?
non finirò mai di sognare..

Ph. Adesso credi


Il dopo prima di domani

Dove arrivano le emozioni
inizia l'infinito.

Starò a sognarti guardando le nuvole
lungo linee di orizzonti senza fine.

Al soldo della sconfitta non ho vergogna

I giorni passano i colori invecchiano le mani si fermano.
Giochiamo con la solitudine a cercar conforto
e mescoliamo malinconia alla luce dei giorni che nascono,
ma siamo vivi,
ancora un po' ad assaporare la vita in quell'anima persa che ho
a trover vittorie tra le lacrime e follie odiose di poche parole
lasciate ai miseri ricordi della mente.
Ciò che mi rimane..


Ph. L'attesa


Le finestre sul nulla

Non mi crederà..
troverà codici arcani che apriranno finestre sul nulla,
troverà spiagge incontaminate dove cresceranno parole inutili,
e continuerò a gridarlo a squarcia gola finché voce assopisca il giorno
al buio della notte.

Ph. Alive


Infinito

Essere quell'essere che non sono,
mi allontana da ciò che vorrei che io sia,
ma lo sono purtroppo.. infinito

lunedì 19 ottobre 2009

Concorso TERNA 2 Salvatore Clemente - Palermo


Foto partecipante al concorso:
Titolo: Dinamica

Giorno 20 si chiudono le votazioni on line per il "Premio Terna 02" al quale partecipo con la foto allegata. Se la trovate di vostro gradimento e la volete votare potete accedere cliccando sul link sottostante:

http://www.premioterna.it/it/scheda/dinamica

Titolo: Dinamica Artista: Salvatore Clemente
Tecnica: FOTOGRAFIA - fotografia digitale
Misure: 20 x 30
Codice: cod[3494]
Statement: Radiazioni e dinamiche.

Il voto online Terna 02

Tutte le opere che partecipano alle categorie in concorso potranno essere votate, oltre che dalla giuria tecnica anche dal pubblico su

http://www.premioterna.it/it/scheda/dinamica

Il portale online del Premio intende stimolare in maniera diretta e immediata l'intera comunità. Il visitatore potrà scegliere tra le opere in concorso, rispettando il principio di un'unica preferenza, assumendo un ruolo importante e dinamico, non limitato dunque alla semplice osservazione ma al coinvolgimento globale e a una maggiore interazione con l'arte contemporanea.

L'opera che avrà ricevuto il maggior consenso sarà premiata, pubblicata sul Catalogo ed esposta alla Mostra.

Si potranno votare le Opere iscritte nel periodo intercorrente fra le ore 18 del 10 ottobre 2009 e le ore 18 del 20 ottobre 2009, esprimendo una sola preferenza.

Il voto sarà anonimo.

Invito tutti coloro che hanno il piacere di partecipare, amici e amiche blogger, ad esprimere con il proprio voto la fotografia, dal titolo " DINAMICA" , dell'amico fraterno fotoreporter
Salvatore Clemente di Palermo .
http://www.laquartadimensione.blogspot.com/

Ringrazio tutti Voi per la calorosa partecipazione
MAURIZIO

domenica 18 ottobre 2009

Ph. Un bacio. Immenso


Ph. Ci sarò sempre



Ovunque vorrai

Se riesci a fermare il mondo
dimmelo..
scendiamo insieme..
ovunque vorrai.

Ph. Per scrivere di me e su di te


Torno via

Non arriva più il mare sotto casa mia,
stavo a guardarlo nel silenzio
mesto torno via.

Ph. Magari ho poco tempo



Dove sei?

Senza vento non vedo oltre i miei occhi
è bello sentirmi cullare trasportare, navigare
potrei continuare.. a sognare.
Una volta, forse due volte, dove sei?
ma non posso continuare a morire..
solo semplici ricordi che lasciamo il mio pensiero
tra il fumo bianco della sera.

Ph. Ti penso..ti leggo