Cartata di resche - UIFPW08

mercoledì 18 maggio 2022

Ph. Sicily


 

Non mi serve una mano

 Leggere quelle parole al passar dell'ombra della notte ha solo l'imprevedibilità delle cose
casta per un attimo di gloria dall'infelicita mediocre e sai cosa bevi
nessuno ti cerca perche sei un sub,  un sub di qualcosa a perdere usato per far poco rumore
impreparato a reagire con scrupoli a rischio zero..
non mi serve una mano ma un torto tra i torti raccontati tra le forze inique, squallide  e colpi di culo.
AVMpress 2022© Riservato ogni diritto e utilizzo

martedì 17 maggio 2022

Ph. La citta nelle mani


 

La verità pulsante

Sei andata oltre il tempo fermandolo per sempre
e tu che credevi d'esser normale proprio per quelle differenze
a volte leggere a volte impossibili 
che facevano male, male davvero  immobili diverse
qualcosa da sostenere che la vita fonte di idee e verità
altro non è che un respiro passato inosservato

e tu che credevi ..d'esser paziente.

AVMpress 2022© Riservato ogni diritto e utilizzo

lunedì 16 maggio 2022

Ph. Hecce Homo


 

Niente

 Sei tu un destino 
un'ullisione.. qualcosa che spacca il cuore
qualcosa fuori ragione
ma tu non mi cerchi tra le persone
ne' tra coloro che chiami amore 
tu..che non ridi..piu.

AVMpress 2022© Riservato ogni diritto e utilizzo

domenica 15 maggio 2022

Max Richter - Mercy

sabato 14 maggio 2022

Ph. Non è piu' tempo


 

venerdì 13 maggio 2022

Ph. Ti credo


 

Basta con i "Ti amo"

Perche da italiano continuo a sinistra di capire come la generazione
nasconde un filo di ragione nel rappresentare nelle paranoie l'amore.
Come puoi interpretare questo ruolo senza mentire e sentire
che ti ostini ancora a capire che da mediacre non hai spazio tra i sentimenti
e se con il tempo il sesso ti passerà come gelato al caffè tu stai distante
è sempre meglio per me, per te e per la panna.
Sai contare? non ti fermare..
AVMpress 2022© Riservato ogni diritto e utilizzo

giovedì 12 maggio 2022

Ph. Street


 

Rispetto e paura

 Volevo essere un ribelle vivere in un quartiere di merda 
e sparare ai lampioni quando non potevi farlo sui coglioni
non è la prima volta che da soldato non ho dimenticato
oltre la percezione la distrazione del vero semplice come urlare
farsi strada senza parlare solo per il fatto mitico che puoi contare.
AVMpress 2022© Riservato ogni diritto e utilizzo