Cartata di resche - UIFPW08

giovedì 28 giugno 2018

Si vis amari..ama

Con quel che di te ho ne faccio un miracolo
della poesia sottile delle parole semplici
al mare in tempesta che prima o poi cambierò.
Voglio che tu sappia una cosa
voglio dirti grazie, con quel silenzio che parla da se
senza troppi perchè dove nessuno attende le ore
li, dove invece  si parla di amore.
Mi piaci quando nel mio silenzio taci
nel sentimento e nel perdono tu fai rinascere un uomo.
Al tempo del tuo tempo il mio tempo è un mare alla  deriva
tu come il silenzio arrivi ovunque e so che pian piano arriva
la vita, un'emozione, di una rosa baciata dalle tue parole
di un infinito che aspetterò dove ancora non so, ma lo farò.
Non dubitare di me
non mi aspettavo nulla ed adesso
adesso..ho di piu.. te.
AVMpress 2018 © Riservato ogni diritto e utilizzo

2 commenti:

A. ha detto...

Ma scrivi te queste righe ? Dovresti pubblicare un libro . Buona settimana!

angeloblu ha detto...

Quanta bellezza in questa poesia caro Maurizio, sono passata per un saluto ed un abbraccio.