Cartata di resche - UIFPW08

giovedì 30 ottobre 2014

Lettere dal fronte

Presi un  attimo del mio tempo
al tempo che mi ha concesso per sognare
questo mare di stelle in cui mi ritrovo a vagare
tra presente e imperfetto mio ritrovo assente vuoto di mente.
Credevo d'esser morto invece ero risorto.

3 commenti:

silvia de angelis ha detto...

Quegi alti e bassi della vita, in cui la consapevolezza illumina i respiri del tempo, ciao Morris,un abbraccio,silvia

Dream Teller ha detto...

Vuotare la mente fa solo che bene... magari riuscissi a farlo io ^^
Bellissimi versi.. A presto... Dream Teller ^^

Carmine Volpe ha detto...

che bella poesia la riflessione crea questa sensazione del risorgere secondo me