Cartata di resche - UIFPW08

venerdì 1 febbraio 2019

L'essere veri si paga a caro prezzo

Se questa è la mia vita, questa voglio
senza "se" e senza "ma"
senza permessi senza interessi, senza compromessi
nè pistole nè noie ma con la giusta sincerità.
Questa è la mia vita cosi come l'ho voluta
cosi come l'ho vissuta, cosi come l'ho gradita.
Adesso spara, spara forte, nel bene e nel male
dritto al cuore senza sbagliare.
Perché non ho più paura di morire, nè di sognare.

AVMpress 2019 © Riservato ogni diritto e utilizzo

1 commento:

Lorenzo ha detto...

L'uso e abuso della parola "vero" è una delle conseguenze della semplificazione forzata della lingua che serve per togliere alle persone la capacità di pensare. "vero" non è sinonimo di "sincero" o di "onesto", contiene implicitamente il significato di "reale" e una persona è "reale" perché esiste, non perché non mente. Una persona disonesta è altrettanto "vera" di una onesta.