Cartata di resche - UIFPW08

lunedì 8 novembre 2010

Giuramento della Giovane Italia

Nel nome di Dio e dell'Italia,
Nel nome di tutti i martiri della santa causa italiana, caduti sotto i colpi della tirannide,
straniera o domestica,
Pei doveri che mi legano alla terra ove Dio m'ha posto, e ai fratelli che Dio m'ha dati -
per l'amore, innato in ogni uomo, ai luoghi dove nacque mia madre e dove vivranno i
miei figli - per l'odio, innato in ogni uomo, al male, all'ingiustizia, all'usurpazione, all'arbitrio
- pel rossore ch'io sento in faccia ai cittadini dell'altre nazioni del non avere nome
né diritti di cittadino, né bandiera di nazione, né patria - pel fremito dell'anima mia creata
alla libertà, impotente ad esercitarla, creata all'attività nel bene e impotente a farlo nel
silenzio e nell'isolamento della servitù - per la memoria dell'antica potenza - per la coscienza
della presente abbiezione - per le lagrime delle madri italiane – pei figli morti
sul palco, nelle prigioni, in esilio - per la miseria dei milioni:
Io Maurizio
Credente nella missione commessa da Dio all'Italia, e nel dovere che ogni uomo nato
italiano ha di contribuire al suo adempimento;
Convinto che dove Dio ha voluto fosse nazione, esistono le forze necessarie a crearla
- che il popolo è depositario di quelle forze - che nel dirigerle pel popolo e col popolo sta
il segreto della vittoria;
Convinto che la virtù sta nell'azione e nel sagrificio - che la potenza sta nell'unione e
nella costanza della volontà;
Do il mio nome alla Giovine Italia, associazione d'uomini credenti nella stessa fede, e
giuro:
Di consacrarmi tutto e per sempre a costituire con essi l'Italia in nazione una, indipendente,
libera, repubblicana.
Di promovere con tutti i mezzi, di parola, di scritto, d'azione, l'educazione de' miei
fratelli italiani all'intento della Giovine Italia, all'associazione che sola può conquistarlo,
alla virtù che sola può rendere la conquista durevole;
Di non appartenere, da questo giorno in poi, ad altre associazioni;
Di uniformarmi alle istruzioni che mi verranno trasmesse, nello spirito della Giovine
Italia, da chi rappresenta con me l'unione de' miei fratelli, e di conservarne, anche a
prezzo della vita, inviolati i segreti;
Di soccorrere coll'opera e col consiglio a' miei fratelli nell'associazione,
ORA E SEMPRE.
Così giuro, invocando sulla mia testa l'ira di Dio, l'abbominio degli uomini e l'infamia
dello spergiuro, s'io tradissi in tutto o in parte il mio giuramento.

10 commenti:

ilsoprammobile ha detto...

l'ho sentito stasera recitare da saviano: da brivido! ora come non mai tutti dovremmo imprimerlo nella mente e nel cuore.
un abbraccio, ilS.

GM C ha detto...

Ho seguito la trasmissione... miglior chiusura non avrei potuto desiderare... la bandiera, la "prima bandiera" e il giuramento!
Che dire Maurizio... trovarlo per intero è un'emozione forte che intendo sottoscrivere, quindi anch'io giuro per gli stessi principi e ideali alle medesime condizioni ;)
Ti abbraccio forte!

nedjma ha detto...

per le lagrime delle madri italiane – pei figli morti
sul palco, nelle prigioni, in esilio - per la miseria dei milioni, nedjma, giuro, invocando sulla mia testa l'ira di Dio, l'abbominio degli uomini e l'infamia
dello spergiuro, s'io tradissi in tutto o in parte il mio giuramento...
grazie Maurizio,
as salam
nedj

http://www.youtube.com/watch?v=rHN_IeseHKs&feature=fvst

Francy274 ha detto...

Copio l'idea.. bellissimo, mi sono emozionata nel sentirlo.

UIFPW08 ha detto...

Ils, siamo NOI che facciamo l'Italia, siamo Noi che dobbiamo fare la nostra Italia non quella degli altri, lo abbiamo sempre saputo, ma non abbiamo fatto abbastanza per realizzarlo davvero. Vedi sono le donne di Terzigno che sono scese in piazza con i bambini per dire No, sono le famiglie di Termini Imerese che sono scese in piazza per dire no; il 7 giugno scorso a Roma a Piazza Navona anche gli attori sono andati a manifestare per dire no. Non temiamo di apri bocca è il momento di adesso dire NO.
Il mio abbraccio sincero
Maurizio

UIFPW08 ha detto...

Carissima GM C. so di stimarti moltissimo: ti dico che siamo italiani sotto la nostra bandiera tricolore di cui dobbiamo sempre aver vanto e orgoglio perche continua a sventolare nei cieli di tutto il mondo. Onori alla nostra bandiera tricolore.
La nostra Bandiera tricolore è sacra e non si tocca.
Consubim-Comsquacorv7- MM
Il mio abbraccio piu forte
Maurizio

Laura ha detto...

Io credo che ieri sera abbia segnato qualcosa sul taccuino delle nostre coscienze...eh sì, questa giovine italia è tempo che si svegli Al di là di ogni credo politico, bisogna aprire gli occhi!

UIFPW08 ha detto...

as-salaykum Nedjma, le tue parole ti fanno grande onore e sono fiero di aver una amica come te. Grazie con il cuore
as salam
Maurizio

UIFPW08 ha detto...

Cara Francesca la storia è stata scritta con il sangue dai nostri padri e oggi è piu che mai viva e non si tocca.
Un abbraccio forte
Maurizio

UIFPW08 ha detto...

Lo credo anche io Laura penso che sia la goccia che mancava al risveglio delle coscenze.
Un abbraccio Laura