Cartata di resche - UIFPW08

domenica 12 giugno 2016

Metti un notturno tra le mani che domani sarà festa

E scrivero' come il sale proverà vergogna
e scriverò come il sole mettera' la gogna
li dove fortuna trovera' sotto la gonna
come di parole mettesti fiato al silenzio
forte di bugie  e..
e scriverò di te senza perchè
perche non potrei mai piu vederti senza piu baciarti.
E scriverò come vento che lasci come tormento
per quella luna di cemento che non traccierà la vita tre metri piu in la
senza i colori sinceri della realtà.
AVMpress 2016 © Riservato ogni diritto e utilizzo

2 commenti:

My ha detto...

"E scriverò come vento che lasci come tormento" ,,,,
Na na na , sai sempre emozionare!
<3

silvia de angelis ha detto...

Divagazioni mentali, mentre la luna cerca un angolo di cielo....
Ciao Maurizio, silvia