Cartata di resche - UIFPW08

sabato 12 marzo 2016

Quel mare che non conosco dal sapore duro

Mettimi da parte con la dolcezza dei tuoi sorrisi
mettimi da parte dalla parte deve il buio è giovane
dove riesco ancora a sognarti, dove riesco ancora a guardarti
tra ali di perche e nuvole vuote che mi parlano ancora di te.
Mettimi di parte, tra i ricordi d'un tempo
mettimi da parte tra quelle urla di silenzio
tra quelle stelle quelle lontane, sempre belle
tra quelle lacrime sincere
tra quelle ore ancora vere
mettimi da parte tra i pugni chiusi e le ragioni
avro' ancora fatto d'un tramonto, te,  una preghiera di emozioni.
AVMpress 2016 © Riservato ogni diritto e utilizzo

3 commenti:

angeloblu ha detto...

questa poesia è davvero un'emozione. Un saluto a te carissimo e buon sabato.

Susanna ha detto...

Poetica tristezza. Bello leggerti e sentiti.
Susanna

silvia de angelis ha detto...

Quel vissuto che trapela ancora d'ardenti sapori...
Ciao Maurizio,silvia