Cartata di resche - UIFPW08

venerdì 20 marzo 2015

L'aura della sera

Ha le mani legate  dai ricordi spaccati
e le impressioni da suora
senza perché.
Gioca con la memoria fugace ed inconsueta
aspettando quel mare di sabbia che non c'è.
Eppure è cosi forse e sincera
come l'aura della sera
tra le cose fa fare il futuro da seminare.

AVMpress 2015 © Riservato ogni diritto e utilizzo

2 commenti:

Laura ha detto...

noi siamo il risultato delle persone che abbiamo incontrato. Bella poesia Maurizio. Bravo!

Carmine Volpe ha detto...

che bella con le parole che rimangono in bilico come l'aura della sera :-)